Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fermato a Pineto (TE) Giovanni Grieco, il presunto assassino di Giandomenico Orlando

la redazione
Condividi su:

Aggiornamento delle 16:50
Giovanni Grieco è stato fermato a Pineto (TE) dai Carabinieri. Era allungato su una panchina sotto la pineta. Attualmente si trova in camera di sicurezza in attesa dell'arrivo dei magistrati e del Questore di Pescara Paolo Passamonti.

Aggiornamento ore 14.50
In casa dell'uomo gli uomini della squadra Volante e di quella Mobile hanno sequestrato quattro pugnali, uno sfollagente, una catena e un nunchaku. L'arma del delitto, verosimilmente un coltello, non è stata trovata. Per la Polizia l'uomo è armato, pericoloso e violento.

In base alla ricostruzione, il 41enne è arrivato sul luogo dell'agguato, ha parcheggiato l'auto e ha accoltellato il 67enne che andava a buttare la spazzatura, sembra dopo una brevissima discussione. Il personale del 118 ha tentato di rianimarlo sul posto e poi l'ha portato in pronto soccorso, dove Orlando è morto.

Il pm Angelarosa Di Stefano ha disposto l'autopsia, che verrà eseguita domani.

Aggiornamento ore 14.00
Il 41enne potrebbe viaggiare sulla Mini Cooper, targata DA 621 EF, o su un motociclo Honda Hornet 600 di colore blu, targato AY 83272, con casco di colore nero. L'invito della Polizia è a contattare il 113 in caso di avvistamenti o per segnalazioni.

Aggiornamento 12:10
Il ricercato, domiciliato sopra la pasticceria dove risiede la madre, è Giovanni Grieco di 41 anni, alto 1.80, capelli neri, carnagione olivastra e occhi verdi. E' fuggito con una Mini Cooper S di colore grigio scuro con il tettuccio chiaro.

Aggiornamento 11:45
L'assassino avrebbe colpito con due colpi Giandomenico Orlando, proprietario e fondatore della Pasticceria. La lesione letale sarebbe all'arteria succlavia, che fornisce principalmente il sangue alla testa e agli arti superiori ed è localizzata al di sotto della clavicola, da cui prende il nome (fonte wikipedia). L'uomo, fuggito in auto, è ancora ricercato dalla Polizia.

Aggiornamento 10:00
La Polizia è in cerca dell'assassino che si pensa sia il figlio della signora che abita al piano superiore. All'origine dell'omicidio ci sarebbe una frizione, che si protrae da diversi anni, legata a problemi condominiali e ai rumori.

 

E' stato accoltellato il proprietario della storica pasticceria Orlando che si trova all'angolo tra via Puccini e via Bruno Buozzi a Borgomarino.

L'uomo è deceduto in pronto soccorso. Per ora non ci sono informazioni ufficiali su chi sia stato l'autore dell'accoltellamento.

Seguono aggiornamenti

Condividi su:

Seguici su Facebook