Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Spazio Donna: Alternanza scuola-lavoro, incontro a Pescara tra la Cna e gli istituti abruzzesi

Condividi su:

14/06/2016 Pescara – Favorire l’alternanza tra scuola e lavoro, in modo da integrare il percorso formativo dei giovani con l’esperienza del mondo della piccola impresa e dell’artigianato.

Questo il tema dell’affollato incontro, promosso dalla Cna Abruzzo, tenutosi il 14 giugno nell’aula magna del Liceo classico di Pescara, “Gabriele D’Annunzio”.

Tanti gli istituti scolastici superiori  – soprattutto delle province di Pescara e Chieti, ma erano presenti anche scuole del Teramano – che hanno aderito all’invito, nato per dare attuazione al protocollo d’intesa sottoscritto nel gennaio scorso tra la confederazione artigiana abruzzese e l’Ufficio scolastico regionale guidato da Ernesto Pellecchia.

I lavori sono stati introdotti dalla dirigente scolastica del Liceo pescarese, Donatella D’Amico, dal presidente regionale della Cna Abruzzo, Italo Lupo, e dai direttori della confederazione artigiana di Chieti (Letizia Scastiglia) e Pescara (Carmine Salce).

Diversi, come detto, gli istituti scolastici presenti, in rappresentanza un po’ di tutto l’universo formativo:

Aterno-Manthoné,

Di Marzio-Michetti,

Acerbo,

Misticoni-Belisario,

Marconi, Galilei (Pescara);

Onnicomprensivo (Città Sant’Angelo);

Luca da Penne-Mario dei Fiori (Penne);

Volta (Francavilla);

Onnicomprensivo (Guardiagrele);

Onnicomprensivo (Gissi);

Itis Mattioli (San Salvo);

Polo liceale Mattioli (Vasto);

Galiani-de Sterlich, Scientifico Masci (Chieti);

Its Zoli; Peano-Rosa (Nereto);

Saffo (Roseto).

L’incontro odierno è servito a gettare le basi di un possibile avvio, fin dall’avvio del prossimo anno scolastico, di tirocini dei ragazzi nelle piccole imprese associate alla Cna Abruzzo, in modo da favorire e sviluppare lo spirito di auto-imprenditorialità presente nei giovanissimi, far crescere la loro cultura d’impresa, fornire alle imprese interessate un importante bacino di capitale umano.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook