Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Protezione Civile e disabilità, un'inclusione possibile

Condividi su:

Sabato 4 Maggio 2019, presso la sala consiliare del Comune di Pescara, torna l'annuale convegno dell'associazione "VAL PESCARA – Protezione civile".

Il tema di quest'anno è la disabilità: ma nello specifico la rivalutazione della condizione stessa come risorsa da impiegare nelle fila dei volontari di Protezione civile. Certi che concetti come prevenzione e conoscenza dei rischi del territorio siano alla base dell'autoprotezione di ogni cittadino, il passo in più da compiere è quello dell'inclusione delle persone con disabilità nelle associazioni di protezione civile. L'obiettivo, da non ritenersi affatto utopistico ma piuttosto rivoluzionario, è quello di aprirsi al mondo della disabilità, declinata in ogni sua forma, attraverso la profonda e professionale conoscenza della stessa per poter parlare davvero di un'associazione efficacemente inclusiva.

 Il convegno si articola in due sessioni: nella mattinata, quando la cittadinanza tutta è invitata a partecipare, Dopo i saluti del Presidente dell'Associazione Antonio ROMANO ed istituzionali, si avvicendano testimonianze di volontari dell'associazione"VAL PESCARA – Protezione civile", interventi dellla Presidente dell'associazione "ANffAS ONLUS PESCARA", della"Coop. Sociale COOS MARCHE" e dell'associazione "Psicologi per i Popoli – Abruzzo". La sessione pomeridiana consiste in un workshop aperto ai soli volontari di associazioni di Protezione civile; intervengono in questa seconda parte una rappresentate del gruppo "Abili a Proteggere" organizzazione all'interno del Dipartimento di Protezione Civile, il Comandante Provinciale dei VVF di Pescara e rappresentanti dell'ANPAS Abruzzo, la conclusione del workshop è affidata al Dott. Marco Leonardi del Dipartimento di Protezione Civile. Nel ruolo di moderatrice delle due sessioni la Dott.ssa Maria Chiorazzo: presidente dell'associazione "Psicologi per i Popoli – Abruzzo".

Condividi su:

Seguici su Facebook