Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Le attività di Italia Nostra da Settembre a Dicembre

Condividi su:

SETTEMBRE

Sabato16, ore 17, Pescara, - Museo Paparella-Treccia. Visita alla mostra“FRANCESCO PAOLO MICHETTI E IL SUO TEMPO IN ABRUZZO”. La nostra socia Raffaella Cordisco, storica dell’arte del Museo, ci illustrerà il percorso con opere di Pasquale Celommi, Basilio Cascella, Giulio Aristide Sartorio, Costantino Barbella e Tito Pellicciotti, tutti coevi, amici e assidui frequentatori del maestro di Francavilla. Sono esposti documenti manoscritti di d’Annunzio, Michetti, Barbella e Sartorio e spartiti musicali originali di Francesco Paolo Tosti.Ingresso ridotto per soci I.N. e gruppi oltre 15 persone € 5, comprensive di visita guidata, alla mostra temporanea ed alla collezione permanente.

23 e 24: GIORNATE EUROPEEDEL PATRIMONIO: Patrocinio MIBACT – Comune di Pescara

Sabato 23, ore 16, Pescara–AURUM - Sala Tosti: CONVEGNO “40 ANNI DI BATTAGLIE DI ITALIA NOSTRA A PESCARA:1977-2017: l’identità urbana tra passato e futuro”.Introducono: Domenico Valente, presidente della sezione I.N. di Pescara e Carmela Di Giovannantonio, direttrice dell’Archivio di Stato di Pescara: Presiede: Oreste Rutigliano, Presidente Nazionale di I.N. Coordina: Paolo Muzi, Presidente Regionale di I.N. Relaziona: Giancarlo  Pelagatti, componente del Collegio nazionale Probiviri di I.N.– Tavola rotonda, con la partecipazione di:Marco Alessandrini, Sindaco di Pescara,Giovanni Damiani, Ecoistituto Abruzzo, Massimo Palladini, Vice-presidente sezione I.N. Pescara, Claudio Varagnoli, Facoltà di Architettura, Università di Chieti – Pescara. AlDibattito saranno invitati ad intervenire: Docenti Università Chieti - Pescara, Dirigenti e docenti degli Istituti scolastici superiori, WWF, Legambiente, Marevivo, Mila Donnambiente, Co.N.Al.Pa, Touring Club, Comitato per il Paesaggio, Associazione Ville e Palazzi Dannunziani, F.A.I.,Assoc. Webstrade di Montesilvano, I colori del territorio di Spoltore, Buendia di Francavilla al Mare. Conclusioni: Oreste Rutigliano, Presidente Nazionale di Italia Nostra.Un riconoscimento pubblico per la loro lunga ed attiva militanza nell’Associazione verrà conferito ai soci fondatori: Gabriella Albertini, Adriana Avenanti, Gabriele Costantini e Piero Ferretti.

Domenica 24, ore 7.30, Partenza in bus dalla Stazione F.S.di Pescara-galleria sud, per viaggio nelle Marche.Arrivo a Ostra Vetere (AN) e visita guidata al centro storico (cerchia muraria, chiese e abbazie) e al Polo Museale Terra di Montenovo (pinacoteca, museo archeologico, fondo librario antico). Nel pomeriggio visita alla cittadina di Jesi (AN) che vanta il titolo di “Città esemplare” UNESCO, per la capacità di preservare un patrimonio secolare architettonico, artistico e culturale suggestivo. Passeggiata lungo la cinta muraria, visita al settecentesco Teatro Pergolesi e alla Pinacoteca Civica, che conserva capolavori d’importanza notevole.Costo visite guidate:€ 4 a persona per un minimo di 15 persone. Pranzo a€13. Costo del viaggio €. 25. Prenotazioni OBBLIGATORIE limitate ad un massimo di 25 persone, entro martedì5 settembre.

Giovedì 28, ore 17,  Pescara,sede I.N.:“TRA MITO E REALTA’”: in occasione del bimillenario della morte di Ovidio–attraverso l’alternanza di immagini, brani musicali di Marco Giacintucci, testi inediti di Grazia Di Lisio e riflessioni di Anna Colaiacovo-avremo l’opportunità di soffermarci sul mito di straordinaria bellezza e pregnanza di significati “Filemone e Bauci”, uno dei rari esempi di metamorfosi non deumanizzante, intrisa di valori umani (povertà, amore, rispetto, semplicità del vivere), in cui l’umano incontra il divino e viene premiato per la sua fedeltà. Un exemplum di umanità e grande ricchezza spirituale che i curatori metteranno in relazione con la figura di Pietro da Morrone (il futuro papa Celestino V), non solo per la sacralità dei luoghi prescelti (l’aspra Maiella e la casupola di canne palustri di Filemone e Bauci), ma soprattutto per l’amore della povertà, i valori ad essa sottesi e l’attualità sconcertantedell’eremita, simbolo per antonomasia di un modus vivendi che non ha riscontri nella società contemporanea.           

 

OTTOBRE

Sabato 7,ore 7,30– Partenza in bus dalla Stazione F.S.- galleria sud, per visita alleAbazie benedettine di Subiaco (RM): Monastero di san Benedetto (sacro Speco) addossato ad una parete rocciosa costituito da due chiese sovrapposte e da diverse cappelle unificate dalla pavimentazione in mosaico dei cosmati; Monastero di santa Scolastica, protocenobio benedettino, ossia il più antico Monastero benedettino in Italia e nel mondo. Visita all’antica Biblioteca, dove si trovano gli incunaboli sublacensi. L’Abazia è dedicata alla sorella gemella di san Benedetto e si articola in 3 chiostri ed una chiesa. Dopo il pranzo presso la foresteria di quest’ultima Abazia si andrà a visitare il Borgo dei Cartai, dove sorge il Museo della carta, che ripercorre l’intero ciclo produttivo della carta, così come avveniva nel XIII secolo ad opera dei Mastri Chartai. Guide, € 10 a persona. Pranzo a € 19. Costo del viaggio € 25, con prenotazioni OBBLIGATORIE entro sabato 23 settembre.

Mercoledì 11, ore 17, Pescara, sede I.N.-Fabrizio Fanciullipresenta il suo docu-libro "CHI VIVE? Gli uomini diventati briganti"-SIGRAF, Pescara 2016.E’ un’opera incentrata sulle storie dei briganti della Majellaattivi tra Pretoro, Guardiagrele, Orsogna, Filetto, Semivicoli, Casoli, Fara Filiorum Petri, Caramanico, Abbateggio, Roccamorice, Serramonacesca, Campo di Giove. Vicende di uomini, donne e bambini travolti dalla storia e da vicende tragiche di una vita difficile; storie di tradimenti, di uccisioni, di vicende dolorose che hanno segnato il futuro di questi luoghi e di cui abbiamo perso la memoria. L’autore fa riemergere le loro voci attraverso una lunga ricerca storica presso l’Archivio di Stato e nell’Archivio Storico Diocesano di Chieti, oltre che nell’Archivio Storico di Torino.Una ricostruzione fedele degli eventi in terra d’Abruzzo. La narrazionegioca su una duplice visione del brigantaggio: da una parte quella fornita ad un bambino dalla lettura di un libro con storie di eroi e di uomini di valore che hanno fatto l’Italia Unita, dall’altra quella fornita dai racconti del nonno con storie di uomini semplici che combattevano per la terra, la fame e un senso di giustizia. 

Mercoledì 25,ore 16,Pescara, Sala “La Figlia di Jorio”, Palazzo della Provincia”, Piazza Italia. Patrocinio Provincia di Pescara:Presentazione del libro “Luoghi e genti d'Abruzzo: cultura e tradizioni scorrendo il calendario”. Una stretta interrelazione tra gli aspetti del territorio e quelli etnoantropologici, legati alle feste, alle processioni, ai riti sacri si stabilisce nei contesti tradizionali abruzzesi, segnati come sono da natura, cultura e senso dell'identità. L'opera si presenta come studio sistematico di questi rapporti, legando i nostri maggiori monumenti, i borghi, il patrimonio storico-artistico alle tradizioni vive delle popolazioni che li animano. Essa è organizzata secondo le maggiori ricorrenze popolari, scandite dal calendario, con una periodizzazione semestrale che vede in questo volume il periodo autunno-inverno, preparandosi per la primavera-estate una seconda pubblicazione. Il volume è curato da Maria Giulia Picchione, Ispettrice al MIBACT e già Soprintendente Belle Arti e Paesaggio per l'Abruzzo, con Antonella Lopardi e Alessandra Mancinelli, della stessa Soprintendenza, che intervengono alla presentazione insieme al presidente della Provincia, Antonio Di Marco.Le schede relative ai casi esaminati illustrano, per ogni località,i beni storico-artistici, i riti relativi e cenni su gastronomia ed usanze. Esse,inoltre, sono precedute da brevi saggi d'inquadramento a firma di specialisti, quali Eide Spedicato Iengo, Lia Giancristofaro eMassimo Palladini. 

 

NOVEMBRE

Domenica 5,ore 8, Partenza della Stazione F.S. di Pescara - galleria sud, per Viaggio: Navelli-Civitaretenga – Bominaco per visitare leChiese: della Madonna delle Grazie, della Madonna dell'Arco, di S. Antonio, S. Egidio, S. Roccoed il Convento.  Presso la sede della Coop. C’è il museo intitolato "La stanza dei ricordi" e il punto vendita dei prodotti tipici locali. Si potrà partecipare alla raccolta, lavorazione ed essiccazione dello zafferano, tutto corredato dalla sua storia e su come utilizzare lo zafferano DOP in cucina e anche per curarsi.A 5 km si trova Bominaco con le sue Abbazie. Lavori di restauro permettendo, si potrà entrare nella zona rossa del centro storico dove visitare il ghetto ebraico e la casa di Ponzio Pilato. Cammineremo sul tratturo, vedremo i cippi ed ascolteremo la storia della transumanza.Il pranzo verrà servito nell’agriturismo della Coop, dove potremo degustare dei piatti a base di zafferano e prodotti di produzione locale. Pranzo a € 20. Costo del viaggio € 20, con un minimo di 25 partecipanti. Prenotazioni OBBLIGATORIE entro mercoledì 11 ottobre.

Mercoledì 15, ore 17, Pescara, sede I.N.:Assemblea dei soci per l’inaugurazione del nuovo anno sociale e la presentazione del Programma annuale e del Bilancio di previsione 2018.A seguire la scrittrice Daniela D’Alimonte presenterà il libro“Gabriele d’Annunzio: l'arte e l’inno della Xilografia italiana” di Nicola Costanzo, Milano, Scoglio di Quarto, 2017, con la partecipazione dell’Autore. Il saggio di Nicola Costanzo, dopo aver delineato il significato ed una rapida storia dell'antica arte della xilografia, con un doveroso focus sul maestro rinascimentale Ugo da Carpi, mette in rilievo la lunga intesa tra il Poeta e la xilografia. Sono quindi ricordati gli artisti che hanno illustrato le copertine e le pagine dei maggiori libri dannunziani. Nell'ultima parte del libro si offrono utili nozioni intorno ai caratteri di una xilografia originale, alla garanzia della firma e alle prove che segnano il cammino di una incisione d'autore. 

Mercoledì 22, ore 17, Pescara, sede I.N.Incontrocon la nostra socia Lucilla Sergiacomo sul tema “Da Intermesoli alla battaglia sul Don”, nel corso del quale verrà rievocata la tragedia dell’ARMIR e la ritirata del Don, dolorose pagine di storia italiana oggetto del memoriale di Alfonso Di Michele, Io prigioniero in Russia (MEF, Firenze 2010). È lastoria di un alpino abruzzese di Intermesoli (Teramo), uno dei 220.000 soldati italiani inviati da Mussolini a combattere sul fronte del Don a fianco degli alleati tedeschi contro i bolscevichi. La battaglia, la ritirata, l’internamento nei campi di concentramento in Siberia e in Kazakhistan, la fame, il freddo, le malattie, il viaggio di ritorno durato più di tre anni dopo la fine della guerra, il ritorno a Intermesoli di Alfonso, sono solo gli avvenimenti tangibili della sua terribile esperienza. Le ferite interiori e i cambiamenti ideali che ne conseguirono meritano di essere conosciuti e messi a confronto con altri famosi racconti della spedizione italiana in Russia, quali Centomila gavette di ghiaccio di Giulio Bedeschi, Il sergente nella nevedi Mario Rigoni Stern, il Diario di un alpino in RussiaeLa strada del davai di Nuto Revelli.

 

DICEMBRE

Venerdì 1, ore 16, Pescara, sede I.N. Incontro  dedicato ai 40 anni  di Italia Nostra a Pescara: I progetti e le attività con le Scuole, con la partecipazione di rappresentanti dell’I.T.C.G. “Acerbo, dell’I.T.C.G.” Manthonè”, del Liceo Classico “D’Annunzio”, del Liceo Artistico “Mi.Be.” del Liceo Scientifico “da Vinci”, dell’Istituto Alberghiero “De Cecco”, dei Comprensivi “Pescara 8”e “Pescara 9”, del Comprensivo di Spoltore, del Comprensivo “Delfico” e dell’ I.T.C.G. “Alessandrini” di Montesilvano. Presentazione del progetto sulla ex-FEA elaborato dagli studenti dell’I.T.C.G.“T.Acerbo”, vincitore del primo premio del concorso nazionale di Italia Nostra 2017 “Le pietre e i cittadini”.

Mercoledì 6, ore 17, Pescara, sede I.N. - Incontro con   Elena Malta su” Le trasformazioni della lingua degli italiani emigrati in Canada”. Nel corso di 6 anni di residenza in Canada, a Toronto, la nostra socia è stata membro dello StaffDocente all'Università Statale del Canada, Department of Italian Studies, dove ha insegnato Lingua (sintassi) e Letteratura Italiana. Una delle sue 'classi' era composta di ragazzi, figli di Italiani; da loro sentiva, accanto ad un bellissimo e fluido inglese, una lingua italiana 'antica', desueta, con marcate inflessioni dialettali che si mantenevano incontaminate nel tempo. Accanto a questo, un altro fenomeno linguistico si mostrava in tutta la sua vivacità: una lingua di interferenzatra quell'italiano antico, termini della lingua italiana contemporanea e innesti della Lingua Inglese. Tale fenomeno linguistico è stato oggetto di studio di un team, di cui la relatrice ha fatto parte, che ha pubblicato un Dizionario di “Italiese”, che verrà presentato durante l’incontro.

Sabato 16, ore 17:Partenza,con mezzi pubblici o privati, per Francavilla al Mare, Visita, con ingresso libero, al Museo Michetti, nel quale si svolge l'annuale edizione dell'omonimo Premio Internazionale di Pittura e Scultura organizzato dalla Fondazione “Michetti”. Oltre al ricco patrimonio di opere vincitrici del Premio “Michetti” che si possono ammirare al piano superiore di Palazzo San Domenico, da notare le meravigliose tele di dimensioni monumentali di Francesco Paolo Michetti, "Le serpi" e "Gli storpi" connesse al folklore abruzzese. Si tratta di due capolavori assoluti che hanno un taglio cinematografico e avvolgente per lo spettatore che viene proiettato nella complessità emotiva dei due cortei rituali.Incontro con ii nuovo presidente della Fondazione “Michetti”, Carlo Tatasciore, che illustrerà le iniziative del Museo per il prossimo anno, cui seguirà il tradizionale brindisi per gli auguri natalizi.

Condividi su:

Seguici su Facebook