Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Spazio Donna: Cna Impresa Donna Abruzzo incontra imprese ed istituzioni della Provincia di Pescara

Impresa è Donna! A Nocciano

Condividi su:

Al Castello di Nocciano protagoniste le “imprese in rosa”

Venerdì prossimo convegno Cna su credito, formazione, servizi. Confronto con gli amministratori locali

 

PESCARA - Offrire prospettive di sviluppo a un sistema di imprese “in rosa” che anche nel Pescarese accresce il suo protagonismo e chiede spazio. E’ il tema al centro del convegno, organizzato dalla Cna di Pescara e da Cna Impresa Donna Abruzzo, in programma dopodomani, venerdì 25 novembre, al Castello di Nocciano, con inizio alle ore 17. “I servizi, il credito, le opportunità: il territorio protagonista delle aziende in rosa” è il titolo di un incontro che metterà a confronto esperienze imprenditoriali e istituzioni locali, nel tentativo di far crescere un universo imprenditoriale che nel 2015, proprio in provincia di Pescara, ha “arruolato” qualcosa come 7mila 854 imprese: una media del 22% (ma con una punta del 30% nel commercio), che pone il territorio in perfetta media nazionale.

L’incontro di Nocciano, moderato da Letizia Scastiglia, sarà aperto dai saluti del primo cittadino, Lorenzo Mucci. Toccherà alla presidente di Cna Impresa Donna Abruzzo, Luciana Ferrone,  introdurre i lavori, cui seguiranno contributi del direttore provinciale della confederazione artigiana, Carmine Salce (“I servizi della Cna”), di Cinzia Di Felice di Fidimpresa Abruzzo (“Il credito”) e della responsabile di Ecipa Abruzzo, Lorenza Di Giulio (“La formazione”). Interverrà anche la presidente della Commissione Pari opportunità della Provincia di Pescara, Romina Di Costanzo.

La data del 25 novembre, per l’incontro dedicato alle imprese femminile, non è casuale: in questo modo le imprenditrici impegnate nel mondo della produzione vogliono offrire il loro originale contributo a una data-simbolo, quale la “Giornata internazionale per l’eliminazione delle violenza contro le donne”.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook