Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Un bar Museo nel centro di Pescara

Condividi su:

A Pescara, in via Piave 53, è stato inaugurato un bar museo. Si tratta del bar Brancaleò Bistrot della ditta Basile. Alle pareti sono esposte le più belle pubblicità realizzate dai maestri abruzzesi, a cominciare dalle etichette dell'Aurum realizzate dall'incisore pescarese Armando Cermignani a quelle pubblicitarie del liquore centerbe dei fratelli Pascale di Popoli e all'affiches del maestro Marcello Dudovic. Le pubblicità delle industrie citate erano, all'epoca, protagoniste dell'economia regionale del XIX e XX secolo. Il bar, si presenta come un autentico spaccato storico-iconografico. Le pareti del bar mostrano, a tutti gli effetti, una crestomazia di opere a stampa riferita alla storia dell'editoria pubblicitaria abruzzese. L'allestimento è stato realizzato, con competenza e passione, dalla signora Sabrina Di Renzo. La ricerca delle opere pubblicitarie esposte evidenzia lo sforzo ricostruttivo compiuto dalla signora Di Renzo. Preciso che alcune opere grafiche sono originali, altre, invece, sono riprodotte. Un elegante angolo del locale è dedicato ai musicisti abruzzesi e agli ex libris incisi da Vito Giovannelli.

Nell'angolo dedicato a Giovannelli, xilografo pescarese, sono esposti anche alcuni ex libris originali e un manifesto autentico, edito dal Comune di Pescara, per il concorso ex libristico organizzato, nel 1988, dallo stesso Ente, in occasione del cinquantesimo anniversario della scomparsa di Gabriele D'Annunzio.

Il ritratto del Vate, realizzato da Vito Giovannelli in seta, è presente tra le diverse opere grafiche esposte; lavori grafici che sollecitano nuovi interessi di ricerche sulla nostra editoria pubblicitaria sviluppatasi tra Ottocento e Novecento. L'esposizione, ammirata nel bar di via Piave, consente la ricostruzione di una particolare editoria nostrana nella quale il grande (il manifesto) e il piccolo (l'etichetta) hanno, ai fini espositivi, editoriali e tipografici, la stessa importanza. Lungo le pareti del bar vengono ripercorsi gli impegni degli industriali locali, che si affidavano alla pubblicità per diffondere i loro prodotti genuini. E' stato ricostruito, cosi, nel bar di via Piave in maniera originale, non solo la nostra storia tipografica, ma anche quella economica, sociale e culturale del passato Abruzzo produttivo.

Condividi su:

Seguici su Facebook